indietro

 

massimo  celani

 

 

Ho sempre subìto il fascino e la simpatìa delle persone intelligenti.
Massimo l'ho conosciuto nel 1980.
Scriveva di me, delle mie cose, in uno scambio epistolare durato,credo, sino al 1985.
Poi interrotto, probabilmente resosi conto di aver mal riposto la sua onestà intellettuale nei miei confronti e revisionato le sue teorie sulla danza.
(Ma non si era sbagliato: le mie figure danzano sulle tele
ancora oggi e lui è rimasto comunque, oltre che un affettuoso
sincero amico, uno dei miei recensori più autentici).

A fine estate del 1984 ricevetti un plico contenente un opuscolo delle dimensioni di cm 24 x 16.
Rilegato artigianalmente con un filo volante di refe nero, una copertina in bristol nero e 14 fogli interni manoscritti olografi in fotocopia.
Il manoscritto raccoglie una serie di riflessioni stilate di getto nel periodo goliardico 1982-1984 .

Il mese di agosto dell' 84 l'avevo trascorso rileggendo Baudelaire,Borges e Calvino.
Capii, dopo, che ero già predisposto alla lettura dell'opuscolo.
Ne ero rimasto affascinato!

Quello che segue è la pubblicazione del manoscritto.
La pubblicazione non è stata autorizzata.
Ne assumo le responsabilità penali ( per quelle civili sono
finanziariamente e irrimediabilmente scoperto, inutile
perderci del tempo).

La copia in mio possesso è alienabile mediante trattativa
privata. € 80,00 (intrattabile) + € 6,00 per spese di spedizione.

Spero che Massimo la prenda come "...bere un bicchiere di giovinezza.." (Guareschi)

Penso di destinare il ricavato in beneficenza.

francomà 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


secreta celaniana

(l'originale è in bianco e nero - ndr)

 


 

Massimo Celani insegna Linguaggi pubblicitari all'Università della Calabria presso il Corso di Laurea in Filosofie e Scienze della Comunicazione e della Conoscenza.
Scrive testi pubblicitari e si occupa di cani randagi. Per quantità e cura i secondi superano i primi.

massimo.celani@libero.it
 

indietro